L'Ordo Militum Christi Hierosolymitani Templi è una libera associazione non a scopo di lucro, con fini caritativi ed umanitari e di aiuto al prossimo in difficoltà. Regolarmente iscritta all'anagafe unica delle Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale), la nostra è un'attività continua al servizio dei più poveri, dei derelitti e dei bisognosi.

Da un punto di vista prettamente legale, la nostra è come detto un'associazione, ma i nostri ideali, i nostri comportamenti, i nostri intendimenti sono tutti riferiti a quello che una volta era un Ordine di stampo monacale ma anche guerriero. All'inizio era l'Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo, ma da quando quest'Ordine partecipò alla Seconda Crociata, avendo come quartier generale a Gerusalemme proprio una parte dell'antico Tempio di Salomone, l'Ordine è passato alla storia come quello dei Cavalieri Templari, quello dei monaci guerrieri, o per meglio dire dei guerrieri monaci. Il loro compito, all'inizio, era quello di proteggere e scortare i pellegrini che giungevano in Terrasanta dagli attacchi dei predoni e delle pattuglie islamiche, ma poi l'Ordine ben presto scese direttamente in battaglia a fianco delle truppe crociate. Diciamo guerrieri monaci perché i componenti dell'Ordine erano cavalieri che conducevano stretta vita monacale ed avevano fatto i voti dei monaci tradizionali, ossia la povertà, l'obbedienza, la carità e la castità più però un altro. Lo stare in armi, cosa questa che i monaci tradizionali non potevano fare.

Come detto noi ci rifacciamo a quei Cavalieri, a quegli uomini che con coraggio e abnegazione hanno difeso la Terrasanta, ma hanno anche aiutato e accolto i poveri, i bisognosi, i malati e via dicendo, nel più alto spirito di carità cristiana. Noi non riusciremo mai ad essere come loro, ma gli ideali, i sentimenti di grande voglia di aiutare il prossimo, i sentimenti di entusiasmo, di forza e di coraggio ce li mettiamo tutti. Per fare qualche esempio, diciamo che ad esempio il diritto alla vita è sacro. Stiamo facendo tutti i passi necessari, mettendo a disposizione tutte le nostre risorse, fisiche e morali, per l'apertura di Case di Accoglienza per i poveri, dotate di mense, alle quali potranno accedere tutti i bisognosi, in via totalmente e completamente gratuita. Come i nostri antichi confratelli templari, i quali tenevano in grande considerazione il dono della carità, della quale avevano come detto fatto voto, pensiamo che tutti abbiano diritto almeno ad un tozzo di pane, ma noi vogliamo fare di più, dare a tutti i derelitti qualcosa di più concreto. Ecco perché l'apertura delle mense faranno parte di veri e propri centri di accoglienza come quelli che vogliamo fare.

Anche la salute è un diritto di ogni uomo. Stiamo anche qui facendo grossi sforzi per permettere la nascita di "poliambulatori templari", nei quali medici e specialisti, in determinati giorni, visiteranno e cureranno in modo totalmente gratuito tutti i pazienti più bisognosi e meno abbienti, anche con le attrezzature biologiche ed elettromedicali più avanzate, in quanto siamo convinti che tutti, e non soltanto i più ricchi, abbiano il diritto di curare le loro malattie, perché non esistono malati di serie diverse, ma solo malati. Non vogliamo certo sostituirci al Sistema Sanitario Nazionale, ci mancherebbe, vogliamo soltanto farne parte attiva affinché chiunque sia nella sofferenza trovi sollievo, aiuto e cure adeguate. 

Altro discorso è quello in cui pensiamo che il diritto alla cultura sia un bene inalienabile dell'uomo. Perciò ci muoveremo perché le famiglie meno abbienti possano comunque fornire libri ai loro ragazzi affinché questi ultimi possano essere istruiti degnamente, e anche in base a questa idea stiamo creando delle vere e proprie "biblioteche templari", fornite di migliaia di volumi di ogni genere e di ogni argomento e materia, alla quale tutti potranno accedere senza nulla dovere per consultare testi e per poter studiare liberamente.

Queste sono solo alcune delle nostre iniziative, che comprendono anche escursioni di carattere turistico e culturale, oltre che cicli di conferenze per la miglior conoscenza del nostro Ordine e della nostra storia secolare. Inoltre, la rivalutazione degli ideali templari e lo studio della cavalleria nel Medioevo e una sua restaurazione spirituale sono cose cui teniamo molto. Ci preme particolarmente chiarire una cosa a scanso di qualsiasi equivoco: noi NON intendiamo sponsorizzare con la nostra opera qualsiasi partito politico od organizzazione che dir si voglia. Chi vuole aiutarci è bene accetto ed anzi ringraziamo in anticipo, ma null'altro; se coloro che ci aiuteranno ne trarranno un qualsiasi giovamento, economico e/o di immagine, buon per essi, ma a noi questo non interessa, noi non "sponsorizziamo" nessuno. Lungi da noi determinate linee commerciali e/o promozionali. Ogni forma di aiuto che tenda soltanto a scopi di lecito o ancor peggio illecito arricchimento con il sostegno dell'Ordine sarà con fermezza respinta. A noi interessa ben altro, cioè che i bisognosi abbiano tutto quello che è possibile dare loro. Ci interessa che chi vuole può partecipare attivamente al nostro lavoro, mettendo a disposizione tutto ciò che può per il conseguimento di quegli obiettivi appena sopra descritti. La trasparenza della contabilità dell'Ordine e tutto ciò che verrà fatto sarà sempre a disposizione e sotto gli occhi di tutti. Per far parte dell'Ordine e/o per partecipare attivamente alle nostre attività caritative ed umanitarie vi raccomandiamo di contattarci senza esitare alla nostra casella di posta elettronica, ed anche di leggere attentamente ciò che è descritto nella pagine di questo sito, soprattutto nella pagina dell'Ordine oggi, dove troverete tutto ciò che è necessario per mettersi in contatto con noi. Per l'intanto vi ringraziamo per l'attenzione e per la bontà di averci letto, salutandovi con la nostra dichiarazione di fede templare qui sotto.

Dichiarazione di Fede Templare

  Nel nome Santo di Dio, nella sacralità dell'umiltà insegnataci dal Cristo Suo Figlio, indegnamente sulle orme del Re dei Re nell'aiuto del nostro prossimo e nella speranza che l'Onnipotente sorregga sempre i nostri poveri e miseri passi

Noi Cavalieri, Dame, Scudieri ed Ancelle del Tempio

 che dalla dolorosa catarsi del fuoco lento che ha divorato le carni ed immolato il nostro ultimo amato Gran Maestro Jacques de Molay, morto nell'ingiustizia e nell'infamia, siamo ora qui venuti per nostra libera e cosciente scelta, senza restrizione alcuna, fisica o mentale, a professare una fede unica ed incrollabile che né le torture, né i roghi, né i secoli di tenebre dell'orrore e della morte hanno potuto e potranno mai sopprimere

 CONSAPEVOLI

 della grande e pesantissima eredità che il sacrificio, il dolore e la sofferenza di migliaia di nostri confratelli ci ha trasmesso da un lontano passato mai così presente e così vicino, attraverso secoli bui fatti di menzogne, di torture, di tormenti, di derisioni, di tradimenti e di colpevoli silenzi, metafora vitale di un fuoco che ancora arde più ruggente che mai nelle nostre umili coscienze

 CREDIAMO

nell'identità dell'uomo che sappia fondersi in tutto e per tutto con il Dio suo creatore, nella capacità dell'uomo di soffrire, di tormentarsi e di redimersi, nella sua coscienza nell'aiuto al prossimo, nel suo spirito alacre e pieno di voglia di fare il bene per sé e per il bene dell'altro uomo suo fratello nel Signore

 FIDUCIOSI

nella capacità dell'uomo di contrastare il male con l'amore, di dissolvere l'odio e la violenza con un gesto di fratellanza e d'aiuto, di donare ancora un sorriso ai sofferenti e ai deboli, ai poveri e agli emarginati, ai malati e agli errabondi, di dare voce a chi non ne ha, di operare con onestà e con rettitudine morale e materiale

CONVINTI

di riconoscersi nella unica specie umana, in comunione con Dio Padre Onnipotente espressione più alta, e nell'esempio del rigore, dell'amore e dell'umiltà ricevuto dal Cristo Suo Figlio, dagli Apostoli, dai Martiri, dai Santi, dalle persone di buona volontà e dai nostri antichi ed amatissimi confratelli

 CERTI

che ci attendono le sfide più dure ed esasperanti contro il Male in spirito ed in corpo, contro tutte le manifestazioni crudeli del principe delle tenebre, contro il male della barbarie, della violenza, dell'intolleranza, della sete di potere e dell'arroganza delle dittature di pochi uomini (che Dio abbia pietà di loro) di qualsiasi colore siano

 CI  IMPEGNIAMO

nell'ambito dei grandi principi templari tracciati dalla Regola di San Bernardo di Chiaravalle alla quale sempre ci richiamiamo e di quelli civili che abbiamo conquistato e fortemente voluto, ad aiutare il nostro prossimo in modo morale e materiale, mettendo a disposizione le nostre persone e le nostre risorse senza alcuna distinzione di razza, casta, progenie, religione o colore della pelle, donando senza riserve a tutti i poveri e gli emarginati il nostro amore, il nostro impegno, le nostre risorse morali e materiali nei limiti delle nostre possibilità, affinché i derelitti possano trovare, sotto la grande e santa luce divina, un'unica identità, un unico stimolo di vita migliore, nel nome dei valori universali di amore e fratellanza che Cristo ci ha insegnato, sotto qualunque cielo e sopra qualsiasi terra, per l'edificazione di quel Tempio che è l'Uomo.

NON NOBIS DOMINE, NON NOBIS, SED NOMINI TUO DA GLORIAM